Anche a dicembre in flessione l’indice Fao sui prezzi

Flette ancora a dicembre l’indice dei prezzi dei prodotti agricoli e alimentari elaborato dalla Fao.
L’1,9% di riduzione su novembre – comunicato nei giorni scorsi – porta a nove i ribassi consecutivi sui mercati internazionali, a conferma che l’impatto dei fattori d’offerta, seppure rilevante, sta andando gradualmente attenuandosi anche sul circuito delle food commodity, ad iniziare dai cereali meno soggetti agli squilibri dei mesi scorsi.
Ciononostante, il bilancio dell’intera annata conferma, con un 14,3% di aumento medio dei prezzi rispetto al 2021 calcolato per l’insieme delle materie prime alimentari, l’eredit√† di una spirale inflazionistica associata alle gravi tensioni geopolitiche, culminate con il conflitto in Ucraina.
10-01-23 agrisole